Nuovo arrivo in prima squadra. Ufficiale l’arrivo dell’attaccante Jonathan granito

Il Tau Calcio comunica ufficialmente l’arrivo in maglia Amaranto di Jonathan Granito dalla Pro Livorno Sorgenti. L’attaccante classe 1983, si è unito al gruppo ed è già a disposizione di mister Cristiani che potrà contare su un giocatore di esperienza anche in categorie superiori. Infatti, dal 2001 ad oggi, Granito ha vestito maglie importanti tra C1, C2, Serie D ed Eccellenza, come quelle di Lucchese, Cuoiopelli Cappiano, Carrarese, Tuttouoio, Massese e Ponsacco, solo per citarne alcune. All’attivo, tra Eccellenza e Serie C, ha 476 presenze con 139 gol. 

La Società ci tiene a dare il benvenuto al giocatore facendogli l’in bocca al lupo per la stagione.

L’intervista al nuovo arrivato. 

Cosa ti ha spinto a scegliere il Tau Calcio?

Stavo trovando poco spazio nella Pro Livorno, non mi sentivo più a mio agio non avendo avuto la possibilità di esprimermi al meglio, quindi quando si è presentata questa opportunità ho deciso di coglierla al volo. La Pro Livorno non mi ha lasciato andare tanto facilmente, ma la mia volontà di venire qui ha fatto la differenza e sono convinto di aver fatto la scelta giusta. 

Conoscevi già qualcuno del gruppo? Hai già avuto modo di parlare con il mister? 

Con Doveri ci ho giocato ai tempi del Ponsacco, ma calcisticamente conosco un po’ tutti. Il gruppo è molto compatto e non vedo l’ora di conoscere meglio tutti. Con il mister ho parlato ma non sotto l’aspetto tecnico. Mi sembra una persona molto preparata e adotta un modulo che mi piace molto. 

Cosa pensi di poter portare a questo gruppo? 

Come ho già detto sto entrando in un gruppo che sta facendo molto bene e che si conosce. Ha già dei meccanismi oliati quindi il mio compito è quello di fare meno danni possibili (ride). Quindi entrerò in punta di piedi cercando di dare consigli ai più giovani e mettendomi a disposizione del mister. 

Come attaccante dove ti trovi meglio? 

Negli ultimi anni ho giocato prima punta, ma preferisco avere qualcuno accanto con cui scambiare il pallone. Infatti il modulo 4-3-1-2 mi piace molto proprio per questo motivo. 

Leave a comment