Il nostro staff: intervista a Giancarlo “Carlo” Carducci

Il nostro staff: intervista a Giancarlo “Carlo” Carducci, responsabile della categoria Piccoli Amici 2015 della Scuola Calcio Inter.

Descrivici il tuo ruolo…

“Lavoro da sempre con bambini di questa fascia di età (7 anni) e penso che sia un onore ma anche un onere, perchè in questa fase i bambini sono coome delle spugne, assorbono tutto e devono crescere, quindi quello che imparano in questi anni se lo ritroveranno anche in futuro. Spiegare le cose nella maniera sbagliata può creare problemi. I fattori determinanti sono l’organizzazione degli allenamenti, il ritmo e la voglia di far crescere sportivamente i bambini nell’età in cui sono più ricettivi”.

Lavori con uno staff?

“Sì. Il team istruttori 2015 è composto da me, Francesco Nannini, giovanissimo, volenteroso e attento alla sua formazione. Segue infatti il corso online dell’Inter per accrescere la sua conoscenza. Poi c’è Fabrizio Bruni, molta esperienza sul campo da dirigente accompagnatore, ma già ben integrato nel nuovo ruolo di istruttore. Lavoriamo con attenzione, con sedute a stazioni che stimolano abilità motorie, tecniche e di situazione. Ovviamente tante partitine per imparare e far divertire i bambini”.

Cosa ne pensi di questo nuovo progetto “Scuola calcio Inter”?

“C’è molto entusiasmo in questo nuovo progetto, tutti i protagonisti hanno voglia di fare bene. Abbiamo già un buon numero di bimbi per ogni categoria ma vogliamo aumentare i tesserati perchè siamo certi della bontà del progetto e di poter fornire strutture adeguate, ottima formazione e attività agonistica ben organizzata. Per ora le cose sembrano funzionare bene”.

Come vivono i genitori e i bambini questa nuova iniziativa?

“A queste età è fondamentale che le famiglie capiscano ed appoggino l’attività educativa che si fa sul campo e noi siamo fortunati. Gli allenamenti sono effettuati quasi sempre al completo così come le partite. Stiamo andando tutti nella stessa direzione e possiamo solo migliorare”.

Leave a comment